Eccellenze

#storiebuonedlavila: a Villastellone per promuovere il piacere della lettura e il gusto per il cibo

“Un amico sostiene che se
basta un litro di vino rosso, con 100 grammi di agguerrito etanolo, per
sbaragliare l’armata dei 25 miliardi di neuroni del cervello, allora
l’ubriacatura ha qualcosa di eroico ed è una prodezza da spartani. Magari le
cifre non sono esatte, ma il concetto è chiaro”. 
Il brano tratto dall’Acino
fuggente, cronaca di un viaggio on the road di due amici amanti della
letteratura e del buon vino, è una delle letture proposte da PerfectBook, a #storiebuonedlavila
a Villastellone. Perfect Book è una community di lettori ed è il primo motore di
ricerca emozionale per libri
, una ricerca basata sulla descrizione di noi
stessi, dei nostri interessi e stati d’animo, per trovare il libro perfetto,
insomma quello adatto a noi.


#Storiebuonedlavila è un’idea interessante, nata
dalla collaborazione tra il Comune di VillastelloneProloco Villastellone e
Associazione dei commercianti Com.Pr.A.Vill, una cena per promuovere il piacere di belle
letture sul cibo e il gusto per i piatti realizzati dalla Chef
Claudia Fraschini con i prodotti del territorio.  Alcune
parole di Claudia riassumono bene lo spirito della serata “ Un susseguirsi di uomini e donne,
produttori appassionati, che offrivano all’altare dei fornelli le loro
leccornie, affidandole a me affinché le trasformassi…
….perchè proprio a
Villastellone ci sono risorse incredibili, prodotti fantastici che devono
essere conosciuti… le patate e i formaggi e tutto il resto sono spettacolari,
ma c’è molto di più …umanità, gusto e passione” .



Un’introduzione letteraria precede le varie portate, “annaffiate” da Langhe Arneis DOC Ansem Vino, Nebbiolo Langhe Vigna Granda Ghiomo e Erbaluce di Caluso Passito Azienda Vitivinicola Giacometto.

Ecco i coloratissimi antipasti: tonno di gallina mantecato con verdure e sformato caldo di broccoli con salsa di acciughe.















Per i primi la scelta cade su un prodotto tipico di
Villastellone, la patata.
Il terreno di Villastellone è infatti particolarmente adatto per questa coltivazione. Scenografico il piatto di gnocchetti viola con crema di zucchini e suoi fiori, realizzati con la patata della varietà Vitellotte Noire, particolare perchè non perde il colore durante la cottura. Con la patata viola si produce anche la grappa.. la
troviamo nel risotto con polline e formaggio svolgimento.

Il formaggio di nome svolgimento non è l’unico prodotto
della Cascina Fontanacervo. La cascina produce infatti formaggi freschi come primo sale, tomini e robiola e formaggi più stagionati come tome e paglierine, tutti rigorosamente realizzati in cascina, partendo dai semi del foraggio con il quale si nutrono gli animali. Ecco una presentazione di “croste fiorite” di cascina, in abbinamento al miele di apicoltura biologica Il Miele della Vita: dai racconti del proprietario Michele traspare la profonda la passione e la conoscenza  per la produzione realizzata con metodi naturali.
Anche il secondo di carne è realizzato con prodotti a chilometro zero: tagliata di fassona con peperonata leggera e purea di zucca.

Si finisce in dolcezza con il gelato prodotto da Cascina Roseleto gelateria contadina e con la pasticceria artigianale e il caffè offerti dal Caffè Lombino, una micro torrefazione artigianale di caffè verdi raccolti a mano con il metodo a drupa matura, una tostatura che garantisce l’assenza di tossine.

Una bella serata, un connubio perfetto tra cultura e il cibo … perchè, come scrive Will Tuttle, autore del best seller “Cibo per la pace”,  il cibo è il legame più intimo e significativo con l’ordine naturale e con la nostra eredità culturale. 

Post scritto a seguito della partecipazione a “Storiebuonedlavila” ospiti del Comune di Villastellone. Un grazie particolare a Sara Bauducco.

Leave a Reply

Instagram