Post di Viaggio

5 cose da non perdere a Budapest

Budapest, come buona parte delle capitali e delle città dell’Europa est, merita una visita di almeno tre giorni.
Solo il fatto di entrare in contatto con le tradizioni e la gente locale richiede un po’ di tempo. Se poi. come noi, amate non soltanto i musei o le chiese ma anche i ristoranti e i locali tipici, è necessario dedicare tempo sia alla cultura che alla buona tavola.

Raggiungere Budapest è piuttosto semplice e pratico da buona parte degli aeroporti italiani. Con edreams-saga.com si riescono a prenotare voli e hotel a prezzi concorrenziali. La soluzione migliore è quella di soggiornare in centro città per ottimizzare i tempi tra gli spostamenti.

Dopo esserci stata, ed aver goduto di quanto la capitale magiara possa offrire, vi dico quali sono, secondo me, le 5 cose da non perdere a Budapest.

1. Il Parlamento

Questo bellissimo palazzo, che si vede da ogni parte della città, ha elementi architettonici davvero imponenti e di pregio.
A mio parere il meglio di sé lo dà guardandolo dalla riva opposta del Danubio o addirittura dal Danubio stesso durante una delle mini crociere che vengono organizzate giornalmente e ad ogni ora.

E’ però anche un luogo da visitare internamente. Fate attenzione perchè è necessario prenotare la visita, ma questo è possibile anche online. Non si può visitare tutto l’edificio, ma il fatto che le visite siano guidate e disponibili in molte lingue è un punto forte e permette di apprezzare questo elegante complesso al massimo.

2. Il Castello

Dalla parte opposta al Parlamento, sulla collina Varhegy di Buda, sorge il Castello.
La salita per arrivare nel piazzale del castello può avvenire facilmente a piedi, ma è possibile anche raggiungere la sommità con una funicolare che permette di ammirare il panorama senza faticare.

Il castello è un imponente capolavoro architettonico ed al suo interno si trovano un museo ed una pinacoteca.

3. La Basilica di Santo Stefano

Santo Stefano è il Santo patrono dell’Ungheria.
La Basilica a lui dedicata, che sorge lungo le rive del Danubio, è un luogo sacro importante per questa città e per tutto lo Stato.

La Basilica è in stile neoclassico e l’interno è persino più bello dell’esterno, ricco di particolari e decorazioni meravigliose. Con una piccola spesa si può visitare l’interno della chiesa e prendere l’ascensore per poter provare l’ebrezza della camminata sul tetto. Da qui si gode di una meravigliosa vista di Budapest.

4. Le Terme

A Budapest ci sono numerosi stabilimenti termali, tutti ospitati all’interno di palazzi e complessi architettonicamente molto raffinati.
I complessi più noti sono le Terme Gellert e le Terme Széchenyi.

Noi abbiamo deciso di trascorrere mezza giornata alle Terme Széchenyi, costruite in stile neo barocco e completate nel 1927.
All’interno del complesso termale ci sono piscine interne ed esterne, alimentate da sorgenti di acque minerali , saune e bagno turco.

Complice la bella giornata, le piscine esterne erano piuttosto congestionate, ma è comunque stato sempre possibile trovare un posto per sedersi attorno alle vasche.
Certamente non sono il luogo ideale per rilassarsi in silenzio, ma questo lo si mette in conto non appena si varcano le porte degli spogliatoi che contano decine e decine di cabine singole per potersi cambiare il costume o per poter depositare le proprie borse.

5. Il Mercato Coperto

Questo ultimo suggerimento esula un po’ dai classici luoghi turistici, ma permette di entrare in contatto con la realtà culinaria di Budapest.
Il Mercato Coperto è un insieme di botteghe e ristoranti.

Al piano terra si trovano decine di negozi e bancarelle con tutti i prodotti alimentari, tipici o esotici.
I più pittoreschi sono senza dubbio i banchi di frutta e verdura, molto colorati, e quelli di macelleria con gli immancabili salami ungheresi appesi in bella mostra.

Al piano di sopra, una balconata corre lungo tutto il perimetro dell’edificio e qui si trovano i ristorantini, i banchi che servono le specialità tipiche per un veloce spuntino: assolutamente da provare è il Langos, una sorta di pizza fritta che viene servita salata o dolce. Il mio langos preferito è quello con il formaggio, la panna acida e le cipolle crude.

 



													

Leave a Reply

Instagram