Post di Viaggio

Taggia, una perla della Riviera dei Fiori

Questa mattina, volendo scoprire un altro angolo della mia Liguria, sono andata a fare una passeggiata a Taggia.
Ai piedi della Valle Argentina, a pochi km di distanza da Sanremo, si trova Taggia, nell’entroterra rispetto alla sua frazione marittima di Arma di Taggia.

La prima menzione di questo centro urbano risale addirittura a prima della nascita di Cristo. 
Durante la dominazione romana fu sede militare ed il suo porto fu di notevole importanza per i commerci verso il nord della penisola. Il villaggio venne distrutto durante le invasioni barbariche e dal XII secolo si unì alla Repubblica di Genova.

Campanile della Chiesa Parrocchiale SS. Giacomo e Filippo

Alcuni dei monumenti più antichi, attualmente ancora visibili e visitabili, datano al XV secolo (Chiesa di San Martino, Convento di San Domenico,  i Palazzi Anfossi, Asdente, Curlo e Vivaldi).

Chiesa del Convento dei Cappuccini

Interessante è la passeggiata nel centro storico, magistralmente guidata da cartelli che segnalano il percorso e descrivono i monumenti principali. 
Gli scorci dei vari palazzi, del panorama verso la valle e verso il mare, le piazzette e le fontane che si trovano lungo il percorso, ben valgono lo sforzo di salite e scalate nei carrugi e nelle strette viuzze.
Il 2012 ha visto la 1^ Edizione di “La Natività di Gesù per le vie del centro storico”: durante l’Avvento e fin oltre l’Epifania il centro storico si orna di numerosi presepi che vengono esposti al pubblico in vetrine, cortili e piccoli spazi allestiti lungo le vie. 
L’esposizione dei presepi segue un’orario di apertura:
Mattino – dalle 10.00 alle 12.00
Pomeriggio – dalle 14.30 alle 17.00
Per informazioni è possibile contattare l’ufficio parrocchiale.

Ho terminato la gita nel migliore dei modi: seduta al tavolo dell’Osteria Germinal, via Gastaldi 15/b. Piatti della cucina tipica ligure, buon vino ed atmosfera familiare. Un buon locale per recuperare le energie e deliziare il palato.

Passeggiata sotto i portici di via Soleri

2 Comments

  1. Anonymous gennaio 11, 2013

Leave a Reply

Instagram