Food Tour Mangiare a Post di Viaggio

Food Tour a Praga : Prague Urban Adventures

Avete presente i colpi di fulmine? Ecco, per intenderci in questo caso non mi riferisco all’amore che scocca tra due persone al primo sguardo. Nello specifico penso all’intesa tra persone che sono appassionate della stessa cosa. E’ successo proprio così quando cercando un food tour a Praga, sono stata contattata da Prague Urban Adventures che mi ha proposto un paio di alternative per interessanti food tour.
La nostra scelta è ricaduta sul Food by Foot tour e dopo esserci accordati via mail [con tempi di risposta pari a zero ed un’efficienza e gentilezza davvero encomiabili] abbiamo ricevuto i voucher. In men che non si dica poi ci siamo trovati al meeting point in una fresca mattinata di fine giugno.
Incontriamo qui la nostra guida, Lukàs, e il gruppo di amici che con noi parteciperanno al food tour: una coppia di ragazzi canadesi che sta girando l’Europa e padre e figlio dalla Georgia.
Uno dei valori aggiunti di un food tour è senza dubbio, per me, entrare in contatto con altri viaggiatori, con altre persone che visitano il luogo che mi ospita ed avere così l’opportunità di scambiare opinioni sulla città in cui ci troviamo ospiti e anche prendere spunti per nuovi viaggi futuri.Tutti pronti a partire, Lukàs, la nostra guida, ci porta alla scoperta del primo locale dove assaggiamo un mix di antipasti tipici di Praga.

Tappa 1 – Lokal

Un’altra cosa che apprezzo sempre molto dei Food Tour è il fatto che ci facciano scoprire luoghi della città che da soli probabilmente non esploreremmo. Questo perchè solitamente ci si concentra sui quartieri più storici, con più attrazioni mentre i locali “veri” in cui mangiare sono nelle zone frequentate dalla gente del posto.
Ed è proprio qui, da Lokal, uno dei locali di una piccola catena, che beviamo la classica Pivo [come si chiama la birra in ceco] e assaggiamo il Prosciutto di Praga con una panna montata al rafano [in assoluto il mio piatto preferito], il salame “italiano” come viene chiamato il cotechino e ancora il formaggio di capra sottolio con cipollotti e peperoncino.
Qui scopriamo anche un dettaglio del Prosciutto cotto di Praga: non viene cotto alla griglia come si potrebbe pensare acquistandolo [a caro prezzo] nei chioschetti attorno alla piazza vecchia, bensì al vapore e poi talvolta affumicato con legno di acero.

La pancia non brontola più; il nostro stomaco è già in parte soddisfatto e possiamo quindi incamminarci verso la seconda meta.
Passeggiare in questo modo, tra un locale e l’altro, ci permette di conoscere le zone in modo più diretto e, data l’ora, scoprire gli usi ed i costumi degli abitanti di Praga nella loro pausa pranzo in un giorno feriale.

Tappa 2 – Eska

Proprio nella seconda tappa troviamo parecchi uomini e donne d’affari intenti a consumare il loro pasto. Ci troviamo in un locale moderno, una vecchia fabbrica trasformata in negozio di pane e pasticceria al piano terra e ristorante al primo piano.
Riflettendoci su, non sarebbe certo un posto dove mi fermerei per un pranzo durante la visita alla città.

Il ristorante si chiama Eska e propone piatti della tradizione ceca cucinati in chiave moderna, più leggera, più accattivante e più salutare.

Assaggiamo qui le patate cotte nella brace, una tenerissima guancia di maiale che si scioglie in bocca accompagnata da verdure corccanti e friggitelli arrostiti con una crema di semi di zucca che a riguardare le fotografie mi viene l’acquolina in bocca.
Piatti all’apparenza semplici ma cucinati in modo molto salutare e presentati in modo magistrale.

Tappa 3 – Caffé Alchymista

Ora, più sazi e più affiatati, grazie anche alle chiacchiere che attorno al tavolo rendono il momento del pasto sempre piacevole, seguiamo Lukàs verso la terza tappa, che prevede un trasferimento in tram. Anche gli spostamenti con i mezzi pubblici, quando previsti, sono solitamente compresi nel prezzo di un food tour, e il Prague Urban Adventures Food Tour non fa eccezione.

Scendiamo dal tram poche fermate più avanti in una zona che sembra piuttosto periferica sebbene sia invece alquanto centrale. Siamo attorniati da palazzoni, dallo stadio della squadra di calcio più famosa in città, lo Sparta Praha, e dei grandi prati in cui corrono allegramente i cani accompagnati dai loro padroni.

Giriamo attorno allo stadio ed entriamo in un caffé, Cukrarna Alchymista, uno dei più famosi di Praga al di fuori di quelli storici del centro. Attraversiamo tre piccole stanze e ci dirigiamo nel giardino sul retro: un’oasi di pace e di tranquillità tra alberi, fontanelle e un piccolo laghetto artificiale. Questo è il luogo perfetto per sorseggiare un caffè o una cioccolata e degustare una fetta di torta. Le fette che arrivano al tavolo sono 6 e per poterle assaggiare tutte ci armiamo di forchettina e facciamo girare in senso orario i piattini in modo che tutti possano prenderne una forchettata.

Tappa 4 – Bier Garden

Vuoi non terminare il food tour in un Bier Garden?
Eccoci ripartire allora verso la nostra ultima meta, sulla collina che si affaccia sulla città verso la Moldava.
Sebbene sia un giorno feriale e sebbene il pomeriggio non sia ancora inoltrato, ci sono parecchi gruppi di amici o coppiette seduti ai tavoloni e sulle panche piuttosto spartane che sorseggiano pinte di birra.

I bier garden sono luogi di solito molto rilassati, ci si serve da soli, ci si siede dove si vuole e non ci sono limiti di tempo; ci si può trattenere anche tutto il pomeriggio.
La birra qui ha un costo decisamente contenuto, l’unica cosa che a me non piace molto è che venga servita in bicchieroni di plastica, per intenderci quelli che solitamente vengono dati ai concerti, agli eventi, negli stadi.
E’ però un’ottimo modo di trascorrere un momento di relax e quello in cui siamo stati noi, poco distante dal grande metronomo posto sulla collina nel 1991 nel luogo in cui, fino al 1962, troneggiava la statua di Stalin. ha anche una bellissima vista.

Per finire… Kantyna

Dopo l’ultimo brindisi il gruppo del Food Tour Praga si divide e ognuno prosegue in autonomia la visita della città.
Noi e approfittiamo per andare a scoprire un ulteriore locale, nella zona nuova di Praga, poco distante dalla “casa danzante”, dove acquistare dell’ottimo Prosciutto di Praga e mangiare della carne cucinata al momento di qualità davvero ottima.

Questo locale, Kantyna, ha uno stile molto moderno in un ambiente ricostruito come le vecchie macellerie di un tempo.
Nella prima sala si possono acquistare i tagli di carne da portare via oppure da farsi grigliare nella seconda sala. La scelta della griglia prevede poi anche grandi pezzi di carne arrostiti e serviti a peso su un vassoio self service.

A mio parere è il locale ideale per trascorrere una bella serata in compagnia o per fare un veloce spuntino a pranzo. Il problema è quello di trovare posto a sedere ad uno dei bellissimi tavoloni in marmo, ma il personale è efficiente e disponibile a sistemare e riattrezzare i post appena gli avventori terminano di mangiare e lasciano il locale.

 

 

 

 

 

 

Leave a Reply

Instagram