Post di Viaggio

Visitare Porto

È quasi impossibile decidere cosa amare di più di Porto. Forse la grandiosità degli edifici coperti di tegole che fiancheggiano ogni strada. O l’atmosfera rilassata e carismatica della gente del posto. Forse sono le affascinanti stradine secondarie che portano a scorci e panorami insoliti o il lungomare vivace battuto dalla brezza.
Qualunque cosa sia, è difficile trovare qualcosa che non mi sia piaciuto di questa città solare e fresca e quello di visitare Porto è un suggerimento che voglio darvi assolutamente.

Porto gode di temperature moderate tutto l’anno, il che lo rende un’opzione interessante per un itinerario europeo.
L’estate è un periodo molto popolare per il turismo, con temperature ventilate e calde, ma anche prezzi alti e folle di persone.
Anche se in autunno si rischia un po’ di pioggia, i prezzi calano e la folla sparisce, ecco perché ho scelto proprio questa stagione per visitare questa meravigliosa città.
L’autunno presenta anche bellissimi colori appena in tempo per la stagione del raccolto nella Valle del Douro, che è assolutamente una gita da non perdere. Vi consiglio quindi di preventivare un giorno in più, il noleggio di un’auto e una visita alle bodegas.

Cosa c’è da visitare a Porto?

Porto è famosa per la sua splendida architettura, un mix di chiese, palazzi e persino stazioni ferroviarie dal design opulento che sono una meraviglia da vedere. Molte di queste strutture presentano i famosi azulejos di Porto, piastrelle blu e bianche che aggiungono qualcosa in più al design.

Il modo migliore per visitare la città è senz’altro un tour a piedi della città per vedere luoghi come Sé do Porto, una delle più antiche chiese del Portogallo, e la stazione ferroviaria di São Bento con le sue alte finestre e le sue mura artistiche. Passeggiare nelle sale ornate del Palacio da Bolsa prima di dirigersi verso la Chiesa di São Francisco per un design ancora più accattivante è l’ideale mattinata in città.

Parlando di tour a piedi io vi consiglio il Taste Porto Food Tour. E’ stato un tour eccezionale che mi ha permesso di scoprire lati insoliti della città e di assaggiare buona parte di ciò che non si trova sulle guide turistiche.
Insomma niente francesinha, un grande classico, e neppure la trippa, il piatto più amato dagli abitanti di Porto che, per questo motivo vengono chiamati i tripeiros.

A Porto, è tutto uno stupirsi per le viste e i panorami.
Il nucleo storico della città è accatastato su colline in pendenza e, esplorando i suoi giardini  più alti, i suoi quartieri e le sue torri si possono apprezzare alcuni incredibili panorami.

I Jardins do Palácio de Cristal, una serie di giardini romantici con fantastici punti panoramici che si affacciano sul fiume, meritano sicuramente una visita.
Torre dos Clérigos, una torre impressionante con vista a 360 gradi della città, è un altro dei punti panoramici secondo me imperdibili.
Se il tempo è giusto, mescolatevi con la gente del posto a Jardim das Virtudes, sorseggiando una birra o un bicchiere di vino ammirando il tramonto sul Douro, concludendo una giornata perfetta.

Mescolarsi tra la gente del posto è una delle cose che io amo sempre di più visitando le città, sia in Italia che all’estero. E’ un modo per scoprire zone che non sono citate sulle guide turistiche, per assaggiare prodotti locali senza filtri e per rilassarsi nel modo migliore.
Passeggiare per la Praca da Ribeira, una delle piazze più antiche della città, perdendoti tra i caffè e i negozi è il modo migliore per rilassarsi.
Scoprire Avenida dos Aliados, l’arteria principale della città, per più negozi e architettura e sbircia l’arte di strada vicino a Rua das Flores o dirigersi al Museu Nacional Soares dos Reis per una mostra sono alcune della attività ideali per godersi Porto come un local.

Gli amanti dei libri dovrebbero fermarsi a Livraria Lello, una libreria che ti trasporta in un altro mondo, mentre gli amanti del vino farebbero bene ad esplorare le grotte del vino lungo Cais de Vila Nova de Gaia.

Tutti sono alla ricerca del miglior punto di osservazione per ottenere lo scatto perfetto sui tetti rossi della città. Compreso ovviamente il famoso Ponte Luis I. E anche se ci sono molti posti da scovare per ottenere splendide foto, potresti essere sorpreso di scoprire che una delle migliori viste sulla città è quando ti trovi sul famoso Ponte Luis I. Il ponte non sarà sulla foto, ma vale comunque la pena della passeggiata e della vista.
Evita di essere un turista tipico. Ricerca di gallerie d’arte locali, negozi locali, ristoranti locali e piccoli. Non aver paura di parlare con persone a caso per strada, molto probabilmente vorrebbero essere d’aiuto, dato che le persone di Porto sono molto orgogliose della loro città

Dintorni di Porto

Porto si trova lungo il fiume Douro, a poche miglia da dove sfocia nell’Atlantico. Se soggiorni nel centro storico, esplora il lungomare di Ribeira o attraversa il Ponte Dom Luis I. Gustave Eiffel (sì, il grande ideatore della Tour Eiffel di Parigi) è stato colui che ha contribuito alla ideazione dei due ponti iconici di Porto.
Prenditi il ​​tuo tempo per scattare foto meravigliose.

 

Segui l’acqua ed esplora Foz do Douro, il punto d’incontro tra fiume e oceano.
Spiagge, negozi e deliziosi ristoranti di pesce, questo angolo di Porto ti trasporta in una città balneare alla moda. Cammina lungo il lungomare fino al Faro di Felgueiras e goditi un soleggiato pomeriggio di sabbia e surf.
Se sei pronto per fuggire dalla città, dirigiti a sud lungo la costa verso la Cappella di Senhor da Pedra, un ampio tratto di spiaggia sabbiosa contrassegnato da una cappella solitaria sulla riva.

Douro è il sentiero d’oro che connette i vigneti a Porto e i suoi margini rivelano la semplicità della sua gente. In questo percorso, troverai vicoli stretti, gabbiani che ti ridono, francesinhas piccanti e molti ponti, ma soprattutto troverai persone forti che sono orgogliose della loro storia.
La gente dice che Porto non è una città, è una sensazione.

Se c’è una cosa per cui Porto è famoso, è il porto, il dolce vino da dessert prodotto nella vicina Valle del Douro.
A Porto non si possono non visitare le cantine a Vila Nova de Gaia,  lungo il lato sud del ponte Dom Luis per assaggiare questo vino dolce. Lasciati trasportare dai racconti sulla nascita di questo vino fortificato e visita possibilmente uno stabilimento tradizionale. Io sono stata Ramos Pinto e nella visita guidata ho potuto scoprire non solo le cantine, ma anche gli uffici dei fondatori.

Per un altro spuntino tradizionale, prendi una Francesinha, un panino con carne a strati coperto di formaggio e una salsa piccante al pomodoro e birra.
Puoi cercare quale locale lo prepari al meglio, ma il Cafe Santiago F rappresenta la tradizione.
Se vuoi una colazione particolare, il Cafe Guarany è più che all’altezza del suo nome con decorazioni, ornamenti e deliziose opzioni di cibo.
Per cena con un budget medio basso, cerca i locali che offrono i petiscos, la versione portoghese delle tapas, ma da condividere. Ne troverai parecchi nella parte vecchia della città.

 

No Responses

Leave a Reply

Instagram